Barometro Crif: Analisi Richiesta Mutui e Surroghe di Ottobre 2017


Barometro Crif: Analisi Richiesta Mutui e Surroghe di Ottobre 2017

Andiamo anche questo mese l’analisi sul mercato dei mutui e delle surroghe nel nostro paese, che utilizza come sempre i dati forniti da Crif, l’istituto di informazioni creditizie con sede a Bologna che fin dal lontano 1988 prende in considerazione e analizza i dati dei mercati sia dei prestiti che dei mutui e delle surroghe in 27 paesi in tutto il globo.

Non si interrompe il trendo decisamente negativo degli ultimi mesi, dato che le domande di nuovi mutui e surroghe a Ottobre fanno segnare un desolante dato del -20,4% se paragonati all’analogo mese del 2016, facendo sprofondare ulteriormente il dato aggregato dei primi 10 mesi, che cala quindi fino al -9,2% in confronto allo stesso periodo del 2016.

A Ottobre 2017 invece l’erogato medio è pari a 125.065 eursi è assestato a 126.650 euro, con un predominio della fascia tra 100.001 e 150.000 euro con una percentuale pari al 29,3% delle domande, dietro alla quale si posiziona la fascia tra  0 e 75.000 con il 26,8%, mentre sia la fascia tra 75.0001 e 100.000 euro e quella tra 150.001 e 300.000 euro si attestano piuttosto vicino l’una con l’altra con dati del 20,5% e 20,3%, e con la fascia oltre 300.001 euro che è come sempre quella meno significativa a livello percentuale, con il 3% delle domande complessive di surroghe o mutui in Italia.

Ancora una volta inoltre la fascia di età che vede il maggior numero di domande è quella che va da 35 e 44 anni (35,1%), dietro alla quale si posizionano sul podio, molto vicine, la fascia da 25 e 34 (24,2%) e quella da 45 e 54 (24,2%).

Andando invece a vedere la durata media delle domande inviate si nota come la concentrazione più elevata è compresa tra 16 e 20 anni (24,5%) e tra 26 e 30 (22,1%) e da quella tra 21 e 25 anni (21,4%).

Assodato quindi che il 2017 dei mutui si chiuderà in calo vedremo il prossimo mese se ci sarà almeno un “colpo di coda” con un mese in territorio positivo o se continuerà il momento estremamente negativo per questo settore così importante per l’economia del nostro paese.

Fonte: Barometro Crif Ottobre 2017

®RIPRODUZIONE RISERVATA